Tappo Matto si è perso… di nuovo!!

Tappo Matto si è perso… di nuovo!!

Il 30 dicembre dello scorso anno siamo stati nella nostra enoteca di riferimento per passare del tempo in compagnia degli altri avventori e dell’Oste, diventati nel tempo piacevoli persone con cui condividere chiacchiere e passione per il vino. Come sempre abbiamo portato con noi Tappo Matto, che è divenuta la nostra mascotte e un simpatico amico.

La serata è stata spensierata e piacevole, Andrea, il padrone di casa, ci ha proposto diversi vini, nonché vini diversi, che hanno attirato molto la nostra attenzione e concentrazione.

Il giorno dopo mi sono accorta che non avevo più Tappo Matto. Era già successo in altra occasione, quindi ho chiesto a Francesco, sicura che Tappo Matto fosse con lui.

Questa volta però, non era così…

Tappo Matto doveva essere rimasto in enoteca, perso tra i tappi delle bottiglie che erano state aperte, stavolta definitivamente perso.…

Rimasi molto delusa ed intristita da questo pensiero, ma ormai… cosa potevo più fare??

Accantonai il pensiero e continuai nella quotidianità della giornata. Passato capodanno, siamo tornati in enoteca per un saluto, gli auguri per l’anno appena iniziato e un brindisi veloce. Guardando verso il bancone, dove l’Oste tiene una gigantesca ampolla di vetro in cui mette i tappi delle bottiglie, mi viene in mente che potrei trovare un altro tappo da disegnare e avere un nuovo Tappo Matto.
Certo, non sarebbe stato lo stesso Tappo Matto…
Mi avvicino ed inizio a guardare e…

Sorpresa!

Tappo Matto è lì, che mi guarda sorridente in mezzo a tutti gli altri tappi ed un pensiero mi attraversa la mente: “bricconcello! Hai voluto festeggiare capodanno con i tuoi amici!!!!

Del resto, come dice il detto?
Natale con i tuoi, capodanno con chi vuoi??”

Adesso però torniamo a casa insieme e la prossima volta che vuoi la libera uscita, avvisa…

Alessandra